lunedì 23 marzo 2020

QuiMilano a Voi studio! Dallo spazio web alla tv. le interviste

A volte un peso, a volte un piacere, a volte un vero e proprio onore!
tra onere e onore, qualche soddisfazione ce la siam tolta!































sabato 21 marzo 2020

aspettando il 25 aprile per la libertà

in vista del 25 aprile, in piena emergenza, ANPI ci invita a pensare via web o in altre forme il ricordo del settantacinquestimo della liberazione dal nazifascismo

Un pensiero agli amici Sindaci, assessori, Presidenti, Portavoce e a chi avrà l'onore di fare un discorso per il 25 aprile. In queste ore, so che tanti di Voi, stanno scrivendo il discorso per la Liberazione, permettetemi di augurarVi buon lavoro, e se posso, qualche suggestione e considerazione: ricordateVi di chi la Resistenza la vive quotidianamente, per sopravvivere alla crisi economica e alle crisi sociooccupazionali,, ricordateVi della necessità di Pace nel pianeta, e di quanto le guerre ancora incidano nella vita di tantissime persone, ricordateVi dei migranti, di chi sfugge alle guerre, di chi sfugge alle persecuzioni, di chi lascia affetti e radici in cerca di una Vita migliore, a chi ha studiato in Italia ed è partito in cerca di lavoro o per proseguire nelle attività di ricerca. RicordateVi della necessità di una Conversione Ecologica e di considerare la finitezza del Pianeta e delle risorse. La sfida per la resistenza, per l'esistenza e per la liberazione dell'umanità dallo sfruttamento, da tutti i tipi di sfruttamento. RicordateVi che ogni comportamento di Libertà e di Giustizia, ha origine in quel sacrificio dei Partigiani che non arrivarono a vedere il 25 aprile del 1945. RicordateVi dei partigiani e degli attivisti dei diritti civili, politici e sociali che dal 45 ad oggi, fan rivivere la memoria della resistenza. E ultimo, i discorsi, è certo bello leggerli, ma concedeteVi anche qualche minuto di parlare a braccio, vivendo l'emozione del momento e magari, guardate negli occhi un bambino, chiedendoVi cosa avreste voluto sentire Voi da bimbi per cogliere l'essenza e l'importanza della Liberazione, perchè il 25 aprile, non è una ricorrenza, ma è la promessa dell'impegno per fare un mondo migliore, più giusto, e libero da sfruttamento e ingiustizie. Mi andava di dirvelo. buon 25 aprile a tutti!

domenica 15 marzo 2020

Delle coincidenze. un appunto.

Nel mezzo della quarantena forzata da rischio #coronavirus, rispettando le norme del #dpcmconte #Italiachiusamaviva ho fatto una passeggiata.
Il cimitero di Ossona è chiuso, quello di Casone (Marcallo) invece era aperto.
Decido per una sosta di raccoglimento, li riposa, il corpo di un compagno di scuola. Dopo il funerale non c'ero più stato.
Vedo una signora passare, nel cimitero vuoto, non posso non chiederle se sa dove è la tomba del mio compagno di scuola.
Lo sa, lo sa. È la madre.
Primi brividi.
Mi presento, parlo della scuola.
Le chiedo quanto tempo è passato.
"21 anni esatti oggi".
Ho ancora i brividi.
La signora mi dice che ora ha anche le nipotine, avute dagli altri figli.
Era preoccupata di non poter passare dal cimitero, ma l'ha trovato aperto.
Niente, nell'impertinenza di Facebook e di questo mondo dal tempo sospeso.
Siamo sabbia nella clessidra del tempo e nulla si perde e tutto si ritrova.
Ciao Ale
#quellideldalpozzo

venerdì 13 marzo 2020

#Distantimauniti #andràtuttobene Ossona (Milano) 12 3 2020

Nel tempo sospeso, a seguito dell'emergenza che sta colpendo, ormai tutto il mondo.
Si moltiplicano le iniziative spontanee e simboliche per "farsi compagnia", per dare un segnale di speranza e per mostrare riconoscenza a medici e infermieri che in prima linea, come in trincea nei pronto soccorso e negli ospedali, si trovano a contrastare il Virus.

click per video #Distantimauniti #andràtuttobene Ossona (Milano) 12 3 2020

per il flash mob musicale "una finestra aperta", l'iniziativa a Ossona
click per video #distantimauniti flash mob musicale Ossona via Padre Pio

segui   Qui Milano facebook per un archivio agile e veloce, delle iniziative culturali, creative e ricreative che stanno accompagnando questo difficile momento
#distantimauniti #laculturanonsiferma #lamusicanonsiferma


mercoledì 26 febbraio 2020

La Giunta del Comune di Milano a lezione da Parole O_stili

Gli assessori della Giunta del Comune di Milano hanno fatto lezione con  l’associazione Parole O_stili per un confronto sul corretto utilizzo dei social e per condividere progetti e iniziative futuri. In allegato le foto con il sindaco Beppe Sala e con la giunta.

A seguito della firma del Manifesto della Comunicazione non ostile da parte del Sindaco Giuseppe Sala, avvenuta lo scorso 11 novembre insieme Chiara Appendino, sindaca di Torino, questa mattina i rappresentanti della Giunta del Comune di Milano, spesso bersagli di troll e hater, sono stati coinvolti in un momento di formazione con Rosy Russo, Presidente dell’Associazione che si occupa di contrastare l’odio in rete e un uso consapevole del linguaggio.
 
Nella cornice di Palazzo Marino, si è parlato di come poter utilizzare quotidianamente i propri canali social in modo corretto e responsabile così da farsi ambassador di una comunicazione in cui “gli insulti non sono argomenti”, come recita il nono principio del Manifesto.  


domenica 23 febbraio 2020

CORONAVIRUS -ORDINANZA REGIONALE

Il Presidente di Regione Lombardia,  Attilio Fontana, in relazione all'evolversi della diffusione del COVID-2019 ha firmato l'ordinanza allegata, valida per tutto il territorio lombardo.
L' ordinanza è stata inviata a tutti i Prefetti delle Province lombarde, che hanno provveduto a darne comunicazione ai sindaci e sarà efficace fino a un nuovo provvedimento.
L'ordinanza potrà essere soggetta a modifiche in base dell'evolversi dello scenario epidemiologico.
L'ordinanza ha validità immediata e fino a domenica 1 Marzo, fatte salve evenutali e ulteriori successive disposizioni

Contattare in caso di sintomi sospetti il numero verde unico regionale 800.89.45.45

In particolare sono in vigore le seguenti disposizioni:
  1. la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico;
  2. chiusura dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per gli anziani ad esclusione degli specializzandi e tirocinanti delle professioni sanitarie, salvo le attività formative svolte a distanza;
  3. sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura;
  4. sospensione di ogni viaggio di istruzione sia sul territorio nazionale che all'esteo.
  5. previsione dell'obbligo da parte degli individui che hanno fatto ingresso in Lombardia da zone a richio epidemiologico, come identificate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, di comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio, che provvede a comunicarlo all'autorità sanitaria competente per l'adozione delle misure di permanenza domiciliare fiduciaria con  sorveglianza attiva.
Per quanto riguarda le attività commerciali, ad esclusione di quelle di pubblica utilità e dei servizi pubblici essenziali, è disposta la chiusura delle attività commerciali in questi termini:
  1. bar, locali notturni e qualsiasi altro esercizio di intrattenimento al pubblico sono chiusi dalle ore 18.00 alle ore 6.00;
  2. per gli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati è disposta la chiusura nei giorni di sabato e di domenica, con eccezione dei punti di vendita di generi alimentari;
  3. per le manifestazioni fierisitche, si dispone la chiusura.