giovedì 28 gennaio 2016

lunedì 11 gennaio 2016

FINE ANNO DA INCUBO PER L'ARIA LOMBARDA notang 10gennaio2016

dai comitati NOTANG
Continua la farsa del progetto Anas , Vigevano Malpensa , ulteriormente stralciata in : Vigevano Albairate

FINE ANNO DA INCUBO PER L'ARIA LOMBARDA , la maggior parte dei capoluoghi lombardi oltre i 35 giorni di tolleranza del superamento della soglia dei 50 microgrammi per metro cubo di fattori inquinanti , non è più pensabile non affrontare il problema dell'inquinamento generato dal traffico automobilistico , questo rimane uno dei motivi delle più determinate ragioni del NO alla costruzione di nuove strade nel territorio dei due parchi del Ticino e parco Agricolo Sud Milano .

Le ragioni del NO
Ribadiamo la nostra contrarietà alla costruzione della tratta C Vigevano Albairate , perchè comporta enorme consumo di suolo agricolo, se si è arrivati dopo tutti questi anni a capire , finalmente , che si può intervenire sulla 114 riqualificandola , lo stesso si può fare con la Via Dante , che tra l'altro vedrebbe penalizzate le attività commerciali e artigianali che si sono sviluppate lungo il suo percorso , una volta costruita una circonvallazione nelle campagne di Abbiategrasso .
Tutte le campagne vanno salvaguardate , come si afferma nel documento redatto dalle aziende agricole e firmato da tutte le associazioni sindacali consegnato alla Città metropolitana , l'accordo che sembra unanime sulla costruzione della tratta C vede come proprietari dei terreni pochi agricoltori e in compenso numerose Società immobiliari , il cui fine non è difficile da immaginare .
Solo un cambio culturale di impostazione della risoluzione dei problemi della mobilità , trasformandola il più possibile in collettiva , può offrire un contributo alla mitigazione dei cambiamenti climatici , tema ormai cruciale e fonte di quotidiana preoccupazione .
Come più volte fatto offriamo le nostre :

Soluzioni alternative
Esistono delle soluzioni ai problemi di traffico locale meno impattanti e soprattutto meno dispendiose, brevemente elencate di seguito:
• Sostituzione con rotonde di tipo europeo di tutti i semafori nella tratta Ponte sul Ticino – Castelletto di Abbiategrasso.
• Sottopasso per mettere in comunicazione il quartiere Erthos di Abbiategrasso con il resto della Città
• Nuovo ponte a ovest di Robecco e nuovo tracciato di circonvallazione a 1 corsia per senso di marcia fino all’innesto con la S.S.526
• Messa in sicurezza della S.S. 526
• Eliminazione di 3 semafori lungo la S.S. 114 sostituendoli con rotonde adeguate, permettendo con ciò di fluidificare notevolmente il traffico verso Milano
 .
Per quanto riguarda l’attraversamento di Pontenuovo di Magenta/Boffalora : convogliare mediante incentivi il traffico pesante sull’autostrada A4 (attualmente in transito sulla statale 11) e nel contempo realizzare mitigazioni ambientali nel tratto urbano della stessa strada statale.
Trasferire parte dei finanziamenti al completamento del raddoppio della linea ferroviaria Milano Mortara .
Con queste soluzioni si risolverebbero i problemi di viabilità locale e di fluidificazione di traffico verso Milano, con un enorme risparmio economico per la collettività e senza devastare il territorio.
Comitati No Tangenziale del Parco della Valle del Ticino e Parco Agricolo Sud Milano
10 gennaio 2016